Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Sat05302020

Last update

Monday, 23 July 2012 22:13

I 10 Venti del Lago di Garda...li conoscete? Featured

Written by 
Rate this item
(4 votes)

Il "nostro" Garda lo conosciamo tutti. La sua forma lascia intendere che esso sia nato grazie all'azione di un Ghiacciaio Paleolito che ha scavalto la collina morenica che oggi lo "racchiude" tra le sue "sponde".  Il Lago che è  quindi circondato nella parte più settentrionale (diciamo dasurfgarda Punta San Vigilio fino a Riva del Garda se consideriamo la sponda Veronese) da montagne, le maggiori delle quali appartengono al Gruppo del Baldo.

Il Clima è piuttosto mite anche in inverno anche se a volte regala insperate sorprese come la nevicata dello scorso febbraio che grazie ad un potente effetto lago ha portato 20 cm di neve in alcune zone della costa veronese. Oltre che ad una conosciuta meta turistica anche internazionale (soprattutto Tedeschi ed Austriaci), il Lago è una meta conosciuta in tutto il mondo dagli amanti della vela e del windsurf, infatti la particolare posizione geografica e le caratteristiche morfologiche delle Valli laterali, favoriscono l'inserimento di venti provenienti da diverse direzioni ed intensità a seconda delle condizioni atmosferiche, della stagione e dell'altezza del sole sull'orizzonte. Vediamo quali sono i venti principali quindi che ogni surfer conosce...e che magari a molti di noi sfuggono.

Il PELER: E' il vento caratteristico del Garda è il PELER, è un vento proveniente da Nord e che interessa quasi tutto il lago, soprattutto l'alto ed il medio Garda. Esso soffia dalle prime ore della notte fino a circa mezzogiorno e si rafforza dopo il sorgere del sole a causa dell'aumento della temperatura. E' più forte lungo la sponda Veronese teoricamente,  tra Torri e Malcesine. In estate, raggiungendo i 15 m/s è in grado i formar eun discreto moto ondoso. Viene sfruttato per la pratica del windsurf da numerosi appassionati che escono all'alba nei pressi di Limone o di Malcesine.

Il Vento di ORA: Si tratta di una brezza di valle proveniente dalla pianura Padana che spira da Sud poco dopo la caduta del Peler (12-13) sino al pomeriggio inoltrato. E' maggiore nell'alto Garda dove, grazie alla forma ad imbuto del Lago, esso acquista velocità per quello che viene definito L'effetto Venturi (o paradosso idrodinamico) ossia quel fenomeno fisico, scoperto e studiato dal fisico Giovanni Battista Venturi, per cui la pressione di una corrente fluida aumenta con il diminuire della velocità. E' un vento "poco" intenso e mediamente non supera i 5/6 metri al secondo, ma d'estate, soprattutto sull'alto Garda può raggiungere i 10/12 m/s portando alla formazione di un discreto moto ondoso.

Il PONAL: E' un vento tipicamente estivo e di forte intensità. Soffia dalla valle di Ledro nelle ore mattutine e nelle ore serali seguendo il solco del torrente Ponale da cui ne deriva il nome.

Il BALI: E' un vento proveniente da Nord tipicamente invernale, originato da un forte abbassamento della temperatura spesso dovuto ad intense precipitazioni a carattere nevoso. Può raggiungere velocità fino a 20 m/s e dare luogo ad un forte moto ondoso.

L'ANDER: E' un altro vento tipico del Lago. Esso proviene da Sud-Ovest, soffia nel primo pomeriggio e che si protrae solo per poche ore interessando soprattutto il Basso Garda. Può raggiungere velocità fino a 10 m/s dando luogo ad onde irregolari soprattutto da Torri del Benaco in su.

Il VINESA: E' un vento costante proveniente da Est Sud-Est e che soffia dalla sponda veronese verso quella bresciana. È dovuto a perturbazioni in corso nell'alto Adriatico o all'insorgenza della Bora; in tal caso se il cielo a Est Sud-Est di Peschiera diventa di colore scuro, si preannuncia l'arrivo di questo vento portatore di maltempo. Può essere molto pericoloso per la sua forza e per il moto ondoso che origina.

Il BOAREN: E' un vento che spira al mattino o alla sera da Ovest Nord-Ovest uscendo dal Golfo di Salò e allontanando il Peler dal Golfo di Toscolano-Maderno. È di varia intensità con una velocità massima che può arrivare 5-6 m/s anche se solitamente è debole e pertanto non riesce a lambire la sponda veronese ne causare moto ondoso. È un vento che solitamente porta bel tempo.

Il GARDESANA: E' un vento che spira da Garda in direzione di Sirmione.

Il VISENTINA: E' un vento originato dal maltempo che scende da San Vigilio interessando il basso Garda.

Il FASANELLA: E' un vento costante, solitamente di scarsa intensità, che si forma nel primo pomeriggio ad ovest di Fasano, frazione di Gardone Riviera, e soffia verso est fino al tramonto, raggiungendo anche il basso Garda. Può anche incanalarsi verso l'alto Garda ed acquistare forza per effetto Venturi, originando moto ondoso a partire da Tignale. È tipico del periodo estivo, porta bel tempo e rende il lago di color verde azzurro.

Read 28091 times
More in this category: « La Neve e le sue "razze"

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.