Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Fri08072020

Last update

Monday, 20 August 2012 20:28

Signore e Signori... ecco a voi (Finalmente) il Radar Meteo Nazionale!! Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Non dico che oggi, 20 Agosto 2012,  sia una giornata storica per la meteorologia Nazionale... ma poco ci manca. Dopo la petizione per averlo anche in Italia, dopo averlo "visto" per qualche giorno lo scorso anno (ma si trattò solo di un "errore"), finalmente oggi il Radar Nazionale della Protezione Civile è una realtà!

Sì sì non sto scherzanzo... infatti basta andare al seguente Link per vederlo in tutto il suo splendore!!

La Protezione Civile nella pagina di presentazione del Radar sottolinea le seguenti avvertenze:

I dati vengono pubblicati in tempo reale, dunque non sono ancora stati sottoposti a un processo di validazione. Le informazioni contenute nelle immagini hanno quindi solo carattere divulgativo. Non è possibile diffondere, pubblicare, commercializzare né utilizzare le immagini, anche in parte, se non concordato con il Dipartimento della Protezione Civile.

Le immagini visualizzate sono un prodotto di quanto acquisito ogni 15 minuti dai radar operativi e regolarmente funzionanti della Rete Radar Nazionale e si riferiscono al Vertical Maximum Intensity (VMI), che rappresenta il valore massimo di riflettività – o valore di ritorno – presente sulla verticale di ogni punto. L'orario indicato si riferisce al Tempo Coordinato Universale - UTC.

In caso di malfunzionamento di un radar il quadro riportato potrebbe risultare parziale. Inoltre, il segnale potrebbe incontrare ostacoli come colline o montagne che impediscono di raggiungere le idrometeore e quindi di stimare la presenza di eventuali perturbazioni.

Il VMI presentato è dunque, a titolo esemplificativo, un prodotto riferito al composito nazionale, dando evidenza del contributo di ciascuna amministrazione partecipante al fine di rendere pubblico in modo tangibile lo sforzo compiuto in questi ultimi anni da parte di tutti gli attori che concorrono alla realizzazione della Rete Radar Nazionale.


Insomma...sembra che finalmente anche in Italia (come in molti altri stati) si potrà finalmente avere la situazione in tempo quasi reale di quello "che sta per accadere" sulle nostre teste... non dovremo più noi appassionati (e non solo) rincorrere i "mille mila" radar locali sparsi in giro per i molti siti web...che spesso non funzionavano...e che non davano una visione di insieme della situazione "italiana"... visti i fenomeni sempre più violenti che colpiscono anche la nostra Penisola, mi viene da dire solo una cosa: ERA ORA!!

 

Read 7179 times

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.