Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Tue07142020

Last update

L'un contro l'altro armati...

Se volessimo descrivere in una sola parola, quello che sta avvenendo in queste prime settimane estive dal punto di vista meteo sulla nostra Europa, secondo me (esagerando un po' lo ammetto) potremmo dire che è incorso una guerra!

Ci sono due eserciti costantemente in lotta per il dominio del Mediterraneo...da un lato gli eserciti del generale Anticiclone l'Africano, dall'altro lato il Generale Atlantico che, come Massimo Decimo Meridio de "il Gladiatore", comanda gli eserciti del Nord... Questi due Generali è dall'inizio di Giugno che se le danno di santa ragione...prima sembra che vinca L'Atlantico (vedi le prime tre settimane di Giugno)...poi le cose cambiano ed è l'Africano ad avere la meglio (vedi le ultime settimane)...e avanti così...non c'è mai stato un vero vincitore...almeno fin'ora...

Per noi, a seconda che stia vincendo l'uno o l'altro le cose cambiano notevolmente... si passa infatti dal "cielo a pecorelle acqua a catinelle" (quando il nord avanza) a "siamo tutti delle bistecche da cuocere a fuoco lento" (quando è il sud ad avanzare)... oppure (e questo è il peggio) si arriva alla fatidica frase "al mio segnale scatenate l'inferno" quando sti due contendenti si "avvicinano troppo" (vedi i temporali devastanti di qualche giorno fa).

In questo momento siamo nella situazione descritta dalla prima immagine dove è evidente dal satellite (ma anche dal fatto che ghe un caldo bisso anche ale ondese de sera...) che il Mediterraneo è tornato nelle "mani" del Dominio Anticiclonico e l'esercito dell'Africano è riuscito a far arretrare di molto l'esercito dell'Atlantico... Ora, diciamo che la situazione è "stabile" i due "duellanti" si stanno studiando (e nel frattempo noi bruciamo...) per capire dove e quando colpire... La battaglia in questo momento si sta combattendo fuori dai nostri confini, basta guardare la seconda immagine per capire dove "l'artiglieria del Nord" sta provando a colpire duro per tentare di avanzare ancora una volta più a sud. Per ora ma soprattutto per i prossimi giorni, la linea del fronte sembra reggere...L'Italia, e con essa tutta l'Europa del Sud, sarà sotto una pressante tirannia dell'Anticiclone Africano che ci farà patire non poco con i suoi modi bruschi e caldi, raggiungeremo temperature elevate e la situazione stagante dell'atmosfera farà si che si formino "bolle di afa" sempre più estese soprattutto in pianura Padana...Si...dobbiamo (mi riferisco a chi, le giornate come quella di oggi Sabato 9 Luglio, le considerano una bella mer*a) tenere duro e sopportare... ma per quanto?

Il Generale Atlantico non è sconfitto (nonostante siamo in Estate è abbastanza arzillo) e sta preparando il contrattacco che potrebbe portare la linea del fronte molto più a sud (come possiamo vedere nella terza immagine) in chiusura della prossima settimana...

La vera battaglia che determinerà un arretramento del "caldo" si avrà (Secondo le proiezioni dei modelli) nella giornata di mecoledì... e non sarà una resa quella dell'esercito dell'Africano, ma sarà lotta vera e per dirla in poche parole saranno cazzi (o meglio potrebbero esserlo).

Perchè sarà così? per via di quello che le orde fredde provenienti da nord troveranno sul loro cammino...ossia una distesa di aria calda e umida...pronta ad esplodere al primo vero sbuffo di aria fredda che ci passerà sopra. Tutti i principali siti di Meteorologia oggi danno per certo questo "evento" e mettono in guardia sul fatto che potrebbero verificarsi anche "battaglie a suon di artiglieria" molto pesanti (grandinate, vento, pioggia torrenziale...). Ma sarà davvero così? difficile dirlo... di certo il "carburante" perchè qualcosa di "esplosivo" possa accadere, lo stiamo accumulando (soprattutto in Pianida Padana), è da capire se arriverà la miccia che lo accenderà oppure no...non ci resta quindi che:

  1. aspettare per vedere se questo nuovo attacco da Nord avrà l'effetto di far arretrare Anticiclone l'Africano
  2. se questo arretramento sarà indolore oppure no
  3. capire quando l'Anticiclone Africano, dopo esseresi leccato le ferite, tornerà alla conquista di tutta l'Europa del Sud
  4. Vedere se prima o poi nel corso di questa estate non entrerà in gioco il terzo incomodo...ossia L'Anticiclone delle Azzore... che in questo campo di battaglia potrebbe essere visto come il liberatore... quello che ci libererà dal caldo opprimente degli ultimi giorni, ma che ci proteggerà anche dagli effetti estremi dei temporali violenti

Insomma...la guerra continua...per quanto?? ma che ca**o ne so :-)

Ciaooooooooooooooooooo