Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Tue07142020

Last update

Meteo Flash - Il "The Day After Tomorrow" rumeno

Del freddo record e delle "epiche" nevicate che hanno colpito molte regioni italiane nelle ultime settimane sappiamo ormai tutto, ne abbiamo parlato ampiamente sottolineando i moltissimi disagi che questa ondata di gelo e neve ha portato con sè, soprattutto nelle regioni centrali Italiane: Emilia Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise sono "sommerse" da molta neve fino al piano...i 60 cm di neve lungo le coste Adriatiche spiegano senza corbuil bisogno di aggiungere altre parole, quello che è successo. Ma anche l'Irpinia, la Basilicata, la Calabria e la Sicilia hanno avuto le loro bufere...anche se in queste zone ha fatto "meno scalpore" (per chi non ci abita ovviamente...) perchè la neve è caduta abbondante ma solo in quota...solo il nord lo sappiamo è stato in parte escluso ma i -21° in pianuta nel Piemonte rimarranno negli annali della meteorologia.

Il Gelo e la neve hanno comunque colpito duramente tutta l'Europa Centro Orientale... il grande gelo (fino a -33° nelle pianure balcaniche) ha portato vittime (oltre 300 in Ucraina) e tantissima neve... ma probabilmente il record spetta alla Romania ed in particolare a Corbu, un comune Rumeno di 5.781 abitanti, ubicato nel distretto di Costanza, lungo le rive del Mar Nero, nella regione storica della Dobrugia. Corbu non è in montagna e non è nemmeno sperduto chissà dove, eppure in questi ultimi giorni è stato sommerso, e non in senso figurato, dalla neve: inizialmente si parlava di 6 metri di neve...ora gli esperti e le misurazioni più precise l'hanno stimata in 4/5 metri distribuita più o meno uniformemente su tutta la zona. La neve è talmente alta, che in alcune zone della cittadina non si può arrivare con i mezzi di trasporto, ma solo a piedi...camminando a volte senza rendersene conto direttamente sulle case completamente sommerse...non ci credete? Guardate il video di questo the day after tomorrow rumeno!