Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mon07132020

Last update

Primavera, Atlantico e Russia all'orizzonte? Forse...

Prospettive molto interessanti quelle proposte dal modello GFS nella sua emissione delle 18z che ricalca, arricchendolo di un tocco a sorpresa, quello che le precedenti emPrimaveraissioni avevano delineato: dovrebbe (uso il condizionale perchè di "palate nei denti" in questo "strano" inverno ne abbiamo prese parecchie nella zona del Baldo-Garda) arrivare finalmente un po' di pioggia seria anche sul Triveneto e quindi anche nella nostra zona... ma attenzione, perchè potrebbe esserci anche una bianca sorpresa per la pianura (ma questo è davvero un azzardo).

La situazione attuale è quella che vado descrivendo da qualche giorno: L'anticiclone delle Azzorre, assoluto protagonista sul mediterraneo, porterà almeno fino al Weekend (stando alle ultime emissioni modellistiche) bel tempo diffuso su tutta la nostra penisola, con le temperature che subiranno un impennata non indifferente, andado a sfiorare anche al Nord e nella nostra zona temperature "da record" per il periodo. Nella giornata di Giovedì (primo giorno della primavera meteorologica) si potrebbero raggiungere e addirittura superare i 20° in molte zone deatlanticol nord Italia, senza l'aiuto del Foehn. L'alta pressione assumerà la caratteristica forma a Omega (vedi prima immagine a sinistra) in quanto risulterà "schiacciata" tra il lobo del Canadese e un lobo staccatosi dal Vortice polare di matrice Artica. Stretta in questa "morsa" l'anticiclone permarrà sulla nostra penisola, come dicevamo, fino a domenica.

Nel corso della giornata di lunedì 5 marzo, complice l'arretramento verso ovest del lobo Canadese del Vortice Polare, l'anticiclone troverà più spazio in Atlantico e tenderà a disporsi lungo i meridiani (da sud a nord) provocando una risposta del Vortice che "lancerà" verso il Mediterraneo Centrale una saccatura di origine artica che, stando al modello, potrebbe entrare dalla porta del Rodano (vedi seconda immagine) favorendo la formazione di un minimo depressionario in prossimità del Mar Ligure. Tale configurazione sarebbe comunque molto propizia alle piogge per il Nord Italia e Wejikoffovviamente questo non sarebbe male visto l'enorme deficit idrico che le regioni settentrionali stanno accumulando ormai dallo scorso agosto. Questo vortice potrebbe durare sull'Italia per almeno 3 giorni, ossia dalla giornata di Lunedì 5 fino a mercoledì 7 Marzo. 

Il 7 Marzo dovrebbe essere il giorno in cui, l'anticiclone azzoriano, disturbato dal "canadese" spingerà la sua estremità più a nord, fino alla scandinavia, disponendosi quindi in direzione sud-ovest , nord-est. Questo favorirebbe un ingresso di aria fredda da est (simile come "forma" ma non come sostanza a quella di inizio febbraio) che potrebbe riportare la neve anche a quote basse sul centro nord Italia. In seguito a questo "motoretrogrado" i modelli (ma ormai siamo nel fantameteo) mostrano la formazione di una goccia fredda sul mediterraneo che potrebbe portare molte piogge/neve al Nord ma poi in estensione a tutta la penisola. Tale goccia poi potrebbe venire assorbita da una saccatura di origine artica che, alimentando ancora una volta la depressione sul Mar Ligure porterà nuove piogge su tutta la penisola...

Insomma stando così le cose le prossime due settimane sembrano davvero movimentate con repentini cambi di "protagonisti"...prima la primavera, poi l'atlantico e poi un retrogressone russa... insomma chi più ne ha più ne metta. Ovviamente stiamo parlado di "ipotesi", soprattutto per quanto riguarda il lunghissimo termine, ma sono pur sempre proiezioni che si verificano oramai da qualche giorno. Sinceramente quello che mi sento di poter confermare è l'arrivo della pioggia a partire dalla giornata di lunedì (forse da domenica sera ma dubito) e di molta neve (se le stime sono confermate) in montagna...sul resto la prognosi è riservata :-) certo è che vedere ancora la neve cadere dal cielo almeno per una volta, no mi dispiacerebbe...vista la penuria (nel nord est) di quest'anno.

La prossima immagine mostra i meteogrammi generati dal RUN18z... come vedete la pioggia è parecchia (oltre 100mm) ma la cosa interessantè vedere che vi potrebbe essere la possibilitù di rivedere anche la neve...vedremo... intanto godiamoci (se arriverà davvero) la pioggia e la sciamo la neve in montagna... se Marzo perte in questo modo è proprio vero quello che diceva mia nonna : "l'è a marso che l'enpienise le montagne" (Trad. Veronese-Italiano: è marzo a riempire di neve le montagne)

GFS18z