Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Tue07142020

Last update

Giappone: La tempesta è passata...

Scrivevo questa mattina di come l'ambasciata Italiana a Tokyo, avesse allertato i nostri concittadini residenti in Giappone di prestare attenzione alle avverse condizioni atmosferiche che avrebbero interessato il paese nella giornata di oggi. E' notizia di pochi minuti fa che almeno due persone sono state uccise a causa dei forti venti e delle intense precipitazioni che a seguito della tempesta, prevista dalla JMA, che ha interessato il Giappone centro-orientale. Oltre ai due decessi, nelle zone maggiormente colpite, risultano interrotti i trasporti a causa di danni alle strutture.

A Nomi, nella prefettura di Ishikawa, il vento ha spinto a terra un'anziana donna mentre questa si trovava in strada con la sua bicicletta, il secondo decesso invece è avvenuto nella città di Toyama dove a seguito delle forte raffiche di vento un cappannone si è rovesciato su alcuni occupati. Uno di questi, un uomod di 81 anni, nonostante sia stato prontamente soccorso è morto poco dopo l'arrivo nell'ospedale più vicino.

Il vento forte ha rovesciato alcuni mezzi pesanti che trasitavano su di un ponte nella città di Tonami senza gravi conseguenze per i conducenti- Sempre a causa delle forti raffiche l'azienda Ferroviaria JR Est (East Japan Railway Co.) è stata costretta a ridurre dle 30% il servizio pubblico su alcune linee locali dell'area metropolitana di  Tokyo oltre ad aver sospeso tutti i servizi ferroviari sulla linea Keiyo che collega Tokyo con Chiba, a partire dalle 02:45.

Insomma tutto sommato poteva andare peggio, ma forse gli allerta lanciati sono serviti a evitare problemi maggiorni alla popolazione.