Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mon09282020

Last update

Tsunami Giappone 2011 - dopo il peschereccio e la palla...ora tocca ad una Harley

Continuano i ritrovamenti di oggetti giapponesi ad oltre un anno dal devastante tsunami. C'è chi si riporta a casa il pallone da calcio e chi, harleycome Ikuo Yokoyama, che "riabbraccia" la sua Harley Davidson. Il 29enne ha rivendicato la proprietà di una moto rinvenuta il 18 aprile sulle coste di Graham Island, in Canada.

La moto, la cui targa giapponese è ancora chiaramente visibile nonostante la ruggine, ha attraversato l'oceano viaggiando per 6.500 chilometri in un contanier di metallo. Quando Peter Mark, un residente locale, ha trovato la moto, ha contattato una tv della zona, che ha trasmesso le immagini della moto in tutto il Canada.

Da lì al Giappone il passo è stato più breve del previsto e Yokoyama, che vive nella città di Yamamoto, nella prefettura di Miyagi, si è fatto avanti, rivendicando la proprietà dell'Harley. Il 29enne ha raccontato che il girono dello tsunami, l'11 marzo del 2011, aveva parcheggiato la moto all'interno del container, accanto alla casa in cui viveva con la sua famiglia, spazzata via dalla furia delle acque.

Fonte: TgCom