Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Sat05302020

Last update

Thursday, 09 June 2011 13:09

Fulmini e Saette : l'ira di Zeus o no? Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

I fulmini sono un bel fenomeno da vedere, ci pensavo l'altra sera mentre guardavo lo spettacolo "pirotecnico" gratuito che un grosso temporale sul Monte Baldo mi stava offrendo... Beh diciamo che non l'ho sempre pensata così. Mi ricordo ancora quando all'età di 5 anni, una sera, mentre facevo una passeggiata com mia madre, ci ha colto di sorpresa un fortissimo temporale e in fretta e furia abbiamo iniziato a tornare a casa al riparo degli ombrelli che preventivamente mia mamma aveva portato con se...a quel tempo abitavo in una stazione ferroviaria, quella di Peri (VR), e per tornare dovevamo attraversare il passaggio a livello...beh butei...iniziamo ad attraversarlo e un filmine decide di scaricarsi direttamente su una delle barriere (alzate ovviamente...) del passaggio a livello stesso...sarà caduto a 20 metri da me e mia madre...Luce accecante prima...botta spaventosa poi...

Non ricordo se mi sono caga*o addosso e nemmeno se ho bagnato i pantaloni (perchè quando sono arrivato a casa ero bagnato dalla testa i piedi...), ma ricordo perfettamente di aver fatto gli ultimi 200 metri che mi separavano da casa in un tempo degno di Usaim Bolt dopo aver mollato a terra tutto quello che tenevo in mano...ombrello compreso...Questo è il primo fulmine che ricordo...e mi è rimasto stampato bene in testa...Sarà per quello che ora quando piove difficilmente uso l'ombrello :-).

Comunque a parte la "caga" del momento da allora tutti questi fenomeni mi affascinano e ho iniziato a studiarli...allora credevo ancora che fossero opera di Zeus il nonno di Pollon...da qualche anno invece so che hanno na spiegazione più scientifica :-)) ... eccola!

L'atmosfera che respiriamo non è composta solo da Azoto, Ossigeno, Acqua e Anidride Carbonica, ma oltre ad altri gas (in piccolissime quantità rispetto al resto) è sede di un campo elettrico. In condizioni di bel tempo, la terra rappresenta il polo negativo mentre l'aria che ci circonda è il suo polo positivo solitamente situato a 20-30 Km di altezza (avete presente i due estrmi di una batteria? bene, stessa roba...).

Avete presente però cosa succede quando avete le scarpe con il cuoio e strusciate i piedi a terra come un zombie? oppure quando avete addoso una maglia in materiale sintetico e la sera la togliete di dosso? succede che quando toccate qualcosa o qualcuno "date la scossa" perchè vi siete caricati di elettricità... bene, la stessa cosa accade all'atmosfera in prossimità del suolo: quando vi sono nuvole o forti venti (soprattutto caldi e secchi) a causa dello strofinio dell'aria contro gli ostacoli (montagne, terreno, alberi etc.) questa (l'aria) acquista un'elevata carica positiva.

Oltre al campo elettrico, nell'atmosfera vi è anche una certa corrente elettrica, tale corrente è stimata in 1800 Ampère globali. Nelle giornate di bel tempo il flusso delle cariche positive annullerebbe in pochissimo tempo la carica negativa presente al suolo...ma questo non accade...perchè? Perchè durante il giorno la terrà è interessata da oltre 2500 temporali che attraverso le scriche elettriche (i fulmini) restituiscono alla terra la carica negativa che le cariche positive tenderebbero a "distruggere" nelle giornate di bel tempo.

Quindi abbiamo capito che i fulmini servono per mantenere inalterato l'equlibrio "elettrico" tra il suolo e l'atmosfera...ma come si formano? in pratica l'è un casino...bisognerebbe essere ingegneri per capirlo nel dettaglio...ma proverò a dirlo in parole povere... cominciamo...dentro un cumulonembo (la nuvola nera dei temporali) vi sono forti venti che spingono verso l'alto tutto quello che riescono a spingere... ovviamente solo cose leggere...quindi goccoline, cristalli di ghiaccio...salendo ste robe si aggregano tra loro fino a raggiungere un peso tale che le correnti ascensionali non riescono più a sorreggerle ...quindi iniziano a cadere (Newton insegna...)...per un motivo che non sto a spiegarvi queste cose che cadono hanno una carica positiva sulla faccia rivolta a terra...negativa dall'altra parte...ovviamente, non essendo dotate di un sistema anticollisione come gli shuttle di Armageddon... queste cose che cadono, colpiscono le particelle leggere che stanno salendo (ghè un gran casin dentro na nuvola...) e gli cedono la carica positiva assumendo quindi carica negativa... quindi... quelle che scendono diventano tutte negative...quelle che va in su tutte positive. La situazione fino a questo punto è quella mostrata nella prima figura.

A questo punto cosa succede? che per altri motivi (a me abbastanza ignoti) dentro la nube i vari "segni" si ridispongono (come si può vedere nella seconda figura):

  • Cariche positive sul fondo della nube
  • Cariche negative a metà via
  • Cariche positive quasi in cima
  • Cariche negative sul top della nube

A questo punto l'elettricità negativa alla base della nube, induce sul terreno sottostante una carica opposta a quella negativa che si ha nelle giornate di bel tempo...quindi il terreno divenca carico positivamente e il fondo della nube negativamente... è in questo momento (in realtà quando la differenza di potenziale tra la nube e l'atmosfera circostante raggiunge il milione di Volt...che ca**o voglia dire non lo so....) che dalla nube si dirigono a terra un branco di ioni negativi attratti dalla carica positiva... questa migrazione di ioni è il fulmine!! quello che non sapete in realtà è che un fulmine è composto da :

  • Scarica guida : gli ioni che si spostano verso il basso
  • Lampo principale : quando la scarica guida arriva a 50/100 mt da terra, questa risponde con un lampo che porta verso l'alto un eccesso di carica positiva.
  • Scarica guida veloce : dopo una piccola pausa dalla nube parte la seconda ondata di ioni (quelli che avevano perso il primo treno...)
  • Lampo secondario: e in risposta alla scarica guida veloce riparte dalla terra il lampo secondario..

Vacca dì...tutto sto casin per un fulmine...ma a proposito de casin...il rumore? Il rumore del tuono è dovuto al surriscaldamento dell'aria che il fulmine provoca...

Capito tutto? no? beh nemmeno io :-) comunque è tutta una questione di ioni... che non sono quelli che vi ho fatto venire mentre stavate leggendo sto post...anche se fanno rima :-)... Quindi la prossima volta che vedrete un fulmine potrete dire ad alta voce "casso ecco ioni in movimento!!!".

Ciaoooooooooo alla prossima !!

Read 9888 times Last modified on Wednesday, 20 February 2013 22:54

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.