Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Fri08232019

Last update

CIAO SON L'ACQUA... E VOLEA PRESENTARME

Ciao butei e butele, son l’acqua e volea contarve la me storia.
L'è na storia un po' longhetta, ma no, non stasì preocuparve non son mia qua su sta pagina per romperve i coioni, ghe mancaria altro, son qua solo per spiegarve come “el nostro rapporto”, quel tra mi e voialtri, l’è cambià nel corso dei anni.

Magari ve si desmeteghè ma l’è stà proprio nell’acqua che più de tri miliardi de anni fa, sà comincià a vedere le prime forme de vita… eh non stasì immaginarve che quelle forme de vita le fusse stà delle bestie grande e grosse… si valà…iera cellule così piccole che non le se vedea gnanca… ghe voluo altri 2.5 miliardi de anni prima che quelle robe invisibili le fosse così furbe da organisarse en robe un pel più grosse.
Ma solo 200 milioni de anni fa podemo dir che nell’acqua sa comincià a veder qualcosa che se moea: Meduse, Ricci e stelle marine (iè queste le speci più vecie che ghe in giro ancò).

Da quel momento li in poi le prime bestie marine ià comincià a evolversi diventando sempre più scaltre al punto da nar fora dall’acqua diventando prima delle bestiole piccole piccole, poi è arivà i dinosauri (morti per el meteorite) e circa 65 milioni de anni fa ha fatto la so comparsa i primi mammiferi e alla fine si arivè voialtri… i omeni che, ve lo digo sensa polemica, avì cambià completamente la me vita a seconda de come la ve girava.

Ghe sta dei momenti (e in parte l’è così anca adesso) che m’avì considerà come “na medisina” … gavee le fonti guaritrici, le fontane della giovinessa, i dei dell’acqua e tutte ste menade qua, pensando che podeva curarve solo bevendome o lavandove… Ecco magari lavandove ve cavava la spussa… ma esser da sola na medissina…beh no dai, son figa ma no così tanto 			  </div>
			  
			  <div class=

Published in Editoriali

CAMEL O BALENA... NO CAMBIA NIENTE... DE PIOVER E FAR FREDO NOL GA' MIA EN MENTE

Eccoci arrivati alla nostra spiegazione semiseria su come volverá il tempo nella prossima settimana... perchè la domanda che tutti si pongono è : ma durelo ancora 09112015primasto caldo?!?! Se lo chiedono sia i caldofili che i par tutti arzilli in sti giorni dopo che nel mese di ottobre aveva fatto "ottobre" normale senza eccessi ma i parea tutti drio morir dal fredo, ma soprattutto se lo chiedono i freddofili che, dopo un ottobre giusto in cui semo ste anca contenti per aver visto el Baldo Bianco, adesso ne toca scainar n'altra olta per el TROPPO caldo. sottolineo TROPPO perchè effettivamente, dati alla mano ai 1500 metri di quota nel week end raggiungeremo temperature che SUPERERANNO le medie trentennali dei primi giorni di novembre di oltre 8/9 gradi... eh chelavaca per trovare temperature al di sotto delle medie di così tanto bisogna nar nel fil l'era glaciale 1 altro che endrio de qualche anno... comunque la risposta alla domanda l'è : bisogna aspetar almeno fin al 15 anche se già dal 12/13 caleranno (soprattutto in montagna) di qualche grado.

Quindi in realtà gò poco da dirve su come evolverà el tempo perchè struca struca... no cambia un casso! La roba più interessante l'è forse rappresentà nell'immagine relativa alla situazione prevista per lunedì dove vedemo chiaramente che se el caldo anomalo el scominsia con en cameleto piccolo piccolo... en realtà dopo el diventa "colpa" dela balena...l'altapressione azzoriana... allora mi digo. "Eh Balena ma maria stuarda te fato tutta istà lontanta a farte i affari toi te n'è lassà en balia del camel che el n'à cotto come na misteca de carne salà per settimane e settimane, non te tè degnà de salvarne e adesso...che sinceramente te podeve anca startene a casa tua, te vegne a romper i coioni a novembre?!?!?" ... ma va en mona va lassa pure che te lo diga dal profondo del cuore!
Quindi a parte l'alleanza balena cammello non cambierà niente quindi dovremmo attenderci tendenzialmente una settimana (almeno fino a giovedì/vererdì MA SEGUITECI TUTTI I GIORNI) stabile e anticiclonica, che si traduce in:

1) No piove che sia ciaro che non piove en maniera seria...ma anche en maniera da torne par el culo secondo mi... no non che dopo no vegna fora che piove massa (ma dopo quando el se desgropa tuto de un colpo vedaremo...)
2) Farà caldo durante el giorno en tutte le zone en cui ghè el sol
3) Perchè ho scritto "le zone in cui ghe el sol" perchè pol esser che en pianura se formi anca dei bei banchi de nebbia quindi ocio (ma ve avviseremo giorno per giorno no stasì preocuparve)
4) ala mattin farà molto fresco en pianura e pù caldo en montagna per vie dell'inversione termica (che come promesso da qualche giorno ve spiegarò cosa l'è ... o meglio perchè la ghè)

Ma prima de finir la sbrodolada...verdemo la seconda immagine. Alla latitudini più alte ghe un MAESTOSO VORTICE POLARE che però el gà un difetto... l'è massa forte... fin quando el VP de pol "serarlo" dentro en cerchio quasi perfetto e gnanca tanto grande vol dir che non el gà nessuna intension de "lanciarne" balote frede verso el mediterraneo ... al più se sbasse le temperature (e come scritto succederà verso metà mese) ma el fredo quelo vero non se lo vede miga... quindi caro VORTICE... date na calmada...rilassate e ogni tanto mola zò en po' de fredo che veder le piante che fiorisse a novembre l'è fora dala grassia del Signor.

Ciaoooo

Published in Analisi

Ebbenepioggiaprimavera2015 si proprio oggi inizia l'estate (meteorologica) 2015 ... c'è chi dice che sarà la più calda da quando hanno inventato i termometri, c'è chi dice che sarà fresca... io dico che non possiamo saperlo oggi come sarà l'estate soprattutto se volessimo saperlo per Verona eed in generale per la nostra provincia. Quindi per non perdere troppo tempo mi limito ad analizzare come è andata la primavera appena trascorsa...

Lo facciamo analizzando i dati ufficiali raccolti dall'aeronautica militare presso la stazione meteorologica di Villafranca... secondo me molti di noi avranno delle sorprese, soprattutto chi in questi ultimi tre mesi si è "lamentato" del Freddo...

FREDDOOOOOOO?!?! Ricordiamo che non viviamo in Marocco e che le temtemperatureprimavera2015perature medie nella primavera Veronese variano dai 20° di massima (in media) ai 12/13° di minima (in media) ... quindi ghe poco da dir...la primavera si è chiusa con un +1.85° rispetto alle medie del Periodo... su 90 giorni primaverili BEN 71 giorni hanno fatto registrare temperature al di sopra delle righe, 16 al di sotto e 3 giorni sostanzialmente in pari... se poi vogliamo parlare di maggio (sul quale ho sentito cose del tipo "mai sentio un fredo così a maggio...") beh l'ultimo mese privaverile è quello che ha contribuito ad alzare la media ...con +2.05 gradi sopra le medie... Ovviamente non sono cose che dovrebbero stupirci visto che, a parte l'estate scorsa, poi tutte le stagioni sono state abbondantemente sopra media...ma almeno non dovremmo "lamentarci" del freddo ah ah ah .

Poi c'è chi si anche lamentato del "piove sempre" (io aggiungo un piove "quasi" sempre nel week end...perchè è spesso stato così)... ma anche questa percezione (di molti ...ma non ad esempio da chi sull'acqua piovana fa affidamento per la propria attività) di primavera piovosa è un "mito" destinato a crollare... eh si perchè nei tre mesi estivi primaverli sono caduti 117,4 con un deficit rispetto alle medie di oltre 71 millimetri... in pratica manca un mese di pioggia. Ovviamente non è una situazione preoccupante (per ora) ma considerando la poca neve caduta in montagna nello scorso inverno e la poca pioggia caduta in primavera la situazione merita un po' di attenzione.

Ovviamente ci sono zone dove è piovuto di più ...come la Lessinia... ma ricordiamoci che sulle nostre montagne in genere piove più del doppio rispetto alle zone di pianura.

Bon dai finito... adesso inizia l'estate e come detto ieri inizierà col botto... in maniera molto simile a quella del 2014...con una bella fiammata africana (che ovviamente farà registrare temperature al di sopra delle medie) ... poi vedremo. CI ritroveremo a settembre a tirare le fila su come sarà trascorsa questa estate
ciaooooooooooo

 

Published in Editoriali

Girando in internet in questi giorni, andando a leggere anche testate online "di alto livello" 1371370298mi rendo conto di come la meteo spazzatura stia diventando ancora una volta dilagante... quasi senza freni e tutti a credere a quello che i soliti "urlatori da strapazzo" stanno dicendo da qualche giorno: "sarà un estate da record... la più calda degli ultimi trentanni".

Leggo ancora e trovo: "Frequenti incursioni africane faranno alzare le temperature fino ai 40 gradi" ... e poi mi trovo un'immagine del deserto con scritto "Estate 2015 TORRIDA" ...

E qua me parte definitivamente l'embolo! !!! E devo per forza dire alcune cose... al solito sito

1) se la previsione della prossima estate l'è come quella che avete fatto sullo scorso inverno non ghè pericolo... ansi quasi quasi vo a comprar legna e Pellet perché ghè El rischio (visto che non ghè n'è embrochì una) che a ferragosto fiochi. ..

2) poca fadiga dir che sarà un'estate calda... Negli ultimi 30 anni l'è più facile indovinaghe che quando se dice che fa più caldo del normale piuttosto che dir el contrario...

3) prima de dir con sicurezza, spaventando la gente, che sarà un'estate super calda aspettate settembre quando avrete dei dati veri e non quelli che tirate fuori dal cilindro dopo aver bevuto ne bottiglia de mescal come i fa i santoni maya spersi en mezo ale foresta del Chapas per saver quando finisse el mondo...

4) penso che avì ciapà la laurea en fisica dell'atmosfera coi punti della miralanza. .. veder un "meteorologo" che in un articolo scriver che sarà un'estate torrida perché avremo frequenti incursioni africane, l'è come sentir un cogo de Verona dir che se pol cusinar la pearà en 5 minuti... el primo pensier l'è "te si un cogo del casso" ... mi che sono un insemenito vado a guardarmi cosa significa "caldo torrido" e scopro che vuol dire "CALDO SECCO" ... Penso al caldo Africano che arriva da noialtri e me vien en mente la sauna. .. afa, umidità, stofego da paura, gente tacaissa... 30 gradi reali ...10000 percepiti...
Quindi ghè qualcosa che non torna... o sarà un' estate torrida o sarà un'estate governata dall'Africa. .. perché tutte e due le cose non quadrano. ..

Poi mi viene in mente quale è la fonte e mi ricordo che su quel sito basta butar li na ventina de parole ad effetto per confezionare il solito articolo spazzatura pregno di minchiate apocalittiche in grado di attirare migliaia di click ergo... migliaia di euro per loro..

Cosa penso io dell'estate? Che sarà calda come è giusta che sia... quella.del 2014 che tutti hanno percepito come fredda è stata di pochissimo sotto le medie del periodo ... quella di quest'anno probabilmente sarà un po' più calda del normale? Puo essere... Di quanto? No el le sà gnanca el mago Oronzo...
Quindi non crediamo a tutte ste fandonie mediatiche... che se val come la carta igenica.

Potrebbe essere anche l'estate da record che dicono... ma lo scopriremo solo a settembre Emoticon wink

Fastidio finito
Ciao

Published in Editoriali

(Solita analisi SEMI-SERIA sull'andamento dei prossimi giorni)

Nell'ultima analisi avevamo analizzato il tentativo dell'altapressione africana di portare qualche giorno di estate anche per la nostra provincia. Questa incursione "africana" è in parte riuscita, infatti a partire da Sabato, abbiamo goduto (soprattutto le zone di pianura) di cielo per lo più soleggiato, temperature che hanno "sfiorato" i 30° e le insidie piovose, pur non mancando, sono state davvero minime (qualche spaciugada e per lo più di notte)... e sarà così anche oggi e probabilmente domani...

Ocio però perchè, se vi ricordate, l'alta pressione era chiusa tra due fuochi ... ad Ovest "balota giala" che ha fatto da "sveglia" al dormiente (l'ha dormio tuta istà sto troglodita...per somma gioia dei freddofili però :-) ) anticiclone africano... ad Est "balota verde" che, posizionato sulle Repubbliche Baltiche, impediva all'anticiclone Africano di spingersi un po' più ad est coinvolgendo completamente l'Italia, ma nello stesso tempo aveva potere assoluto di decidere quanto, questa "piccola estate settembrina" sarebbe durata.

moletta

Bene ragassi e ragasse, "balotta verde" si trasforma ne "il moleta" e decide che l'estate settembrina è durata anche troppo e l'è ora de darghe na "limada de recie" all'altapressione africana. "limada de recie" è il termine tecnico per dire "cala le temperature e torna l'instabilità".... ma vediamo un attimo cosa potrebbe accadere analizzando l'immagine del modello matematico GFS relativa alla giornata di Giovedì...

1) Oggi e domani l'altapresisone africana proverà a tenere botta riuscendoci sicuramente oggi... un po' meno domani. Quindi lo stiamo vedendo...sole e caldo (per il periodo ovviamente) e poche insidie pomeridiane di rovesdi sparsi.... nel frattempo però "el moletta" el taca l'ape con tutto l'armamentario e dal Baltico (dove se vede che da limar ghe poco) si dirige verso sud-ovest...cassego se avesse scelto il Mar Nero probabilmente l'estate settembrina sarebbe durata di più... ma nar sul Mar Nero adesso che ghè anche un po' de guerra in zona non era il caso...

2) "el moletta" tra domani sera/notte e mercoledì arriva a ridosso delle Alpi con i seguenti strumenti:
     - nocciolo Gelido in quota (-22° ai 5000 metri proprio ai confini    austriaci/svizzeri) ... da noi un po' più tiepido (-16/-18) ma cmq sempre più fresca di adesso
    - Molta instabilità per l'aria... dopo 4 giorni de tempo discreto arriva na man de aria freda per forza l'atmosfera la taca a boier come en stagnar de polenta...

 

Conseguenze PROBABILI

1) L'estate settembrina la ciapa na man de pache e toglie il disturbo a partire da marcoledì
2) Le temperature caleranno anche in presenza del sole. Ecco diciamo massime attorno ai 25° con sole pieno... ovviamente con cielo nuvoloso meno. Avevamo ipotizzato la settimana scorsa come culmine del "caldo" a metà settimana...probabilmente dovremmo anticiparlo a domani...
3) Na man de temporali arriverà sicuramente per parte del Nord... dirvi se prenderanno anche il Veronese è difficile ora ma la probabilità è piuttosto alta da Mercoledì

Durata? Beh le gocce fredde (perchè facendo un'attimo i seri anche questo peggioramento sarà portato da una goccia Fredda) sono dure a morire, un po' come Bruce Willis nel Film Die Hard, quindi metemosela via che per 4/5 giorni l'estate settembrina andrà in ferie (dove? tra Francia e Gran Bretagna)... tornerà? impossibile dirlo ma guardando i modelli oggi la risposta è no... ma vista la distanza temporale questo "no" l'è proprio na cassada.

Published in Analisi

Premetto che questa è un'analisi semi seria dell'andamento dell'estate 2014 a Verona e si basa sui dati reali rilevati dalla stazione meteo dell'aeronautica militare di Villafranca....

Partiamo da lontano... Gennaio 2014... le seole avevano parlato di mesi estivi asciutti...quindi caldo...il CNR aveva pubblicato una ricerca che vedeva l'estate 2014 come "calda e siccitosa" ... quei del solito sito i cominsiava a parlar de caronte fin de febbraio e, considerando che arrivavamo da un'inverno che, meteorologicamente parlando, potremo definire "del casso" (2/3 giorni soli sotto lo zero), le premesse per una calda, se non bollente estate, c'erano tutte...

Ma lo sappiamo che spesso le premesse/promesse non vengono mai mantenute (l'inverno "del casso" doveva essere quello più freddo degli ultimi mille mila anni)... Infatti...

o.226237

GIUGNO 2014

E' arrivato giugno accompagnato dai caldi clamori che alcuni siti ci propinavano da qualche settimana. Titoloni che grosso modo riassumendoli dicevano "OCIO BUTEI CHE EL NE COSARA' COME NA MORTADELA SULA GRADELA" ... ohhhh i gà sbaglià tutto l'inverno a prometter freddo su freddo vuto che i ghè beca staolta?

si valà... quando i gà da parlar de caldo i ghe indovina sempre... infatti:

1) 20 giorni consecutivi di temperature sopra le medie
2) il 9 Giugno superati i 37° e temperatura di 10° al di sopra delle medie del periodo
3) nonostante qualche giorno "fresco" giugno 2014 chiude con quasi 4 gradi al di sopra delle medie

se il buongiorno si vede dal mattino i freddofili veronesi avranno iniziato a tremare e a cercare su tripadvisor il migliore hotel al circolo polare artico..scoprendo che non ne esistono... e che anzi, pure in finlandia ghera 28° ... sono incrementate le vendite di condizionatori e i ventilatori andavano a ruba...

Ovviamente...tempo caldo, sol che spacca le piere... de acqua poca ...ma proprio poca... non più di una trentina di mm in tutto il mese quindi abbondantemente sotto media.

Giugno stava per finire... con la promessa, da parte di soliti che luglio sarebbe iniziato con il "TRAGHETTATORE CARONTE" ... e tutti i freddofili a tocarse i ovi...

LUGLIO 2014

El traghettatore arriva...ci porta verso i 32° ma verso fine della prima settimana di Luglio el ciapà la prima sberla dall'armata islandese... taaaac... 7 giorni sotto media... se vede che da traghettar el gavea poco o niente...
Sempre i soliti ci riprovarono con Lucifero...arriviamo a malapena ai 31° ma cmq un 5 giorni sopra media ce li regala... ma da li ragasse e ragassi l'è n'ecatombe per el caldo.
Ci hanno provato in tutti i modi lo hanno invocato chiamandolo in mille maniere (mancava che i le ciamesse Goldrake e Godzilla ed erene a posto) ...ma il caldo africano...sul veronese non si è più visto per un bel po'....e quindi?

1) gli ultimi 13 giorni di luglio hanno visto 11 giorni sotto media...e non di poco
2) il mese di luglio si chiude con un MENO 0.25° sotto le medie...il primo mese sotto media dal giugno 2011
3) i freddofili che avevano comprato il condizionatore pur avendo speso na cifra erano contenti perchè non i era ancora morti
4) i caldofili correvano a fare il cambio armadio...via le Tshirt fuori i maglioni...scaldotto nel letto e brulè.

Ma non è tanto il mancato caldo (che comunque era poco al di sotto delle temperature normali) a far notizia ma l'acqua caduta... gente che piantava ne l'orto ravanei e cresseva sardele, bogoni a spasso per via massini a far shopping le trote che attraversava l'a22 per passar da l'adese al biffis... ma purtroppo tornando seri per un attimo anche tanti danni alle culture, alle case, alle macchine...perchè ogni volta che pioveva sembrava che non fosse mai piovuto .... Quasi 200 mm di pioggia a verona in luglio penso non cadessero da na decina di anni...

L'ultima volta che fece un luglio così "fresco" poi arrivò l'estate e durò fino ad ottobre... e quest'anno sarebbe andata così...era questa la domanda che tutti i freddofili e i caldofili si posero a fine mese?

AGOSTO 2014

I soliti siti ormai erano entrati in letargo...anzi sparavano cagate sul prossimo inverno che sarà apocalittico (e mi da freddofilo sempre a tocarme i coioni...perchè i porta sfiga) perchè il caldo continuava a stentare... ci ha provato però, ad inizio agosto... 4/5 giorni sopra i 30° li abbiamo visti... tutto sembrava tornare alla normalità e meteo caprino che diceva che nella partita a Risiko avrebbe vinto l'islandese... ma come ghe un sol che spacca le piere e 33° coma fa a vegner brutto?
Eccolo li... 15 giorni consecutivi sotto media con il culmine del freddo a ferragosto quando parea più che altro el primo novembre... la nebbia...la neve che cadeva attorno ai 2000 metri sulle alpi, le televisioni che sparavano notizie sul fatto che era l'agosto più freddo del secolo ... dai un contentino come promesso è arrivato verso fine mese con il ritorno dei 30 gradi...ma non sono serviti... infatti

1) secondo mese consecutivo sotto medie trentennali (non penso sia mai successo negli ultimi quindici anni di avere due mesi consecutivi più freddi del normale)
2) si è registrato invatti un -0.85° al di sotto delle medie
3) freddofili in estasi come se avessero vinto il super enalotto
4) caldofili in analisi

Ma purtroppo ...brodo, brodo e ancora brodo... non come a Luglio ma 100 mm li ha fatti anche in agosto... e dopo soli 8 mesi a Verona è caduta la quantità d'acqua che l'anno scorso cadde in un anno e quasi il 50% in più di quella caduta in tutto il 2012... ovviamente le conseguenze per il terreno già zuppa (come le campagnole in un bicer de late) sono state smottamenti e frane, argini caduti e altri danni...

RIASSUMENDO

I tre mesi estivi si chiudono con una temperatura media negativa di -0,4° rispetto ai valori medi trentennali e con un surplus di oltre 100mm di piogga... Io penso che se invece di tutta l'acqua caduta fosse caduta la pioggia normale... e le temperature si fossero mantenute mediamente come quelle che abbiamo avuto (senza eccessi ne da un verso ne dall'altro) ... avremmo avuto l'estate perfetta per tutti.

Purtroppo con la meteo ci saranno sempre i contenti e gli scontenti... ma spero che anche i scontenti na ghignada con questo resoconto se la siano fatta

sn16090 90tn16090 90

Published in Editoriali

Buongiorno a tutti

E' il moto retrogrado della depressione che nei giorni scorsi stazionava sulle isole Britanniche, e che oggi si trova in pieno Atlantico (moto Italia020512per altro atteso e descritto in qualche articolo la settimana scorsa), a favorire per oggi una giornata soleggiata quasi ovunque sulla nostra penisola.

Spostando il suo perno di rotazione più a Ovest, la suddetta bassa pressione non è più in grado di convogliare sulla nostra penisola le correnti umide che ieri hanno portato diffuso mal tempo su gran parte cel centro Nord.

Ora le uniche regioni "coinvolte"...anzi diciamo più esposte, rimandono solo le le regioni occidentali Italiane le quali vedranno annuvolamenti più consistenti e possibili piogge sparse anche a carattere di rovescio temporalesco soprattutto nel corso del pomeriggio.Tali rovesci potrebbero esterndersi in serata alla lobardia e alla fascia alpina. A parte queti fenomeni "serali" il resto del nord vedrà condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso e temperature in leggero aumento fino ai 22/23°.

Migliora il tempo anche al Centro con sole e temperature in aumento questi ovunque. Le uniche "perplessità" rimangono per le zone antistanti la dorsale appenninica che potrebbero vedere formarsi nel pomeriggio focolai temporaleschi con piogge sparse su Abruzzo, Marche, Molise, Puglia, Campania e Lazio. Anche in questo caso comunque le temperature sono in aumento.

Al sud e sulle isole il sole sarà il protagonista indiscusso e le temperature si attesteranno nei valori massimo attorno ai 27°.

Published in News dall'Italia

Buongiorno a tutti

Per chi avesse pensato di trascorrere il 1° Maggio facendo una gita fuori porta al Nord, in Sardegna e in Toscana, dovrà fare i conti con Italia010512condizioni di spiccato maltempo. Continua infatti l'afflusso di aria instabile che, spinta da Sud a causa di forti venti meridionali, interesserà le suddette regioni portando piogge difuse ed abbondanti.

Siamo infatti nella situazione in cui, soprattutto il nord-Ovest nella sua fascia prealpina potrà vedere nella giornata di oggi accumuli piovosi anche consistenti superiori ai 50/70mm in PIemonte e nel corso del pomeriggio anche in Lombardia. Le provincie più colpite dai fenomeni dovrebbero essere, stando alle ultime emissioni modellistiche, Torino, Biella, Verbania, Novara, Vercelli, Lecco, Como, Varese e Sondrio, dove già ieri la pioggia ha portato notevoli disagi. Andrà meglio al nord-Est, anche se nella zona del lago di Garda ha già iniziato a piovigginare fina dalle prime ore del mattino, ma non si esclude che dalla serata fenomeni temporalesci raggiungeranno il Triveneto, portando ad repentino peggioramento delle condizioni meteo.

Stessa cosa possiamo dire per le regioni centrali tirreniche e la Sardegna dove però le piogge potrebbero risultare meno intense. Andrà meglio sulle regioni adriatiche anche se qualche piovasco potrebbe sfociare anche in Abruzzo, nelle Marche ed in Emilia romagna. Il sud invece sarà più riparato e a parte qualche piovasco al mattino in Sicilia, il resto dele regioni vedrà condizioni meteo più stabili.

Le temperature sono in calo soprattutto al Nord, dove nelle zone colpite dai fenomeni più intensi non si supereranno i 14/16° di massima.

Published in News dall'Italia

Il maltempo ha colpito principalmente il Nord-Ovest, dove però almeno fino a questo momento non si segnalano particolari condizioni di valtellinamodcriticità a parte un fiume d’acqua che ha invaso alcune strade a Pinerolo, ma nel corso della giornata di ieri, come abbiamo scritto in un precedente articolo, le piogge sono riuscite a spingersi fin sul Triveneto e la Lombardia. E' proprio in quest'ultima regione, ed in particolar modo nella provincia di Sondrio, dove il maltempo ha costretto agli straordinari  gli uomini dei vigili del fuoco del comando provinciale di Sondrio, che sono dovuti intervenire in ogni zona di Valtellina e Valchiavenna per un susseguirsi di allarmi.

I danni maggiori si sono verificati a Livigno dove i pompieri volontari del distaccamento locale, guidati dal responsabile Achille Gurini, sono stati impegnati in località Taglieda per i danni provocati in via Canton dall'acqua proveniente dalle piste da sci. Erano le 14 di Lunedì pomeriggio quando è scattato l'allarme, undici pompieri volontari stanno lavorando a pompare l'acqua che aveva allagato i piani interrati di un'abitazione posta nella zona verso la Val Federia. L'opera di soccorso è proseguita per l'intera serata e non è stata certamente favorita dalla pioggia incessante che ha accompagnato il lavoro dei volontari.

Nel Tiranese  i problemi maggiori si sono verificati a Stazzona dove sono dovuti intervenire  i vigili del fuoco di Tirano perché un albero è caduto sui cavi dell'alta tensione.  Anche in Bassa Valle non è andata meglio. A Mello un cavo elettrico è caduto sulla strada vicino alle abitazioni e attività commerciali.

Stando alle previsioni meteo, anche la giornata di oggi dovrebbe essere difficoltosa per il Nord-Italia quindi è massima allerta nelle zone colpite dalla precedente fase di maltempo. Secondo i modelli previsionali sarà proprio la Valtellina la zona esposta ai maggiori accumuli di acqua nell’arco di 7 giorni. Infine,  è Alto il pericolo valanghe in quanto potrebbero esserci distaccamenti importanti, avvisa l’Arpa.

Published in News dall'Italia

Buongiorno a tutti

Ne parlavamo qualche giorno fa della possibilità che si potesse Isolare un'area depressionaria tra Franca, Spagna e le Isole Britanniche, Italia300412e così è avvenuto. Si tratta di un nucleo di bassa pressione originatosi da quello che qualche giorno fa era "Petra", la bassa pressione che ha portato piogge torrenziali in Inghilterra facendo scattare l'allerta maltempo. Tale depressione, a differenza di quanto "stimato" inizialmente ha il suo perno molto più vicino all'Italia di quanto previsto in quanto il suo antagonista, l'alta pressione africana, non è stata in grado di mantenere la sua posizione sulla nostra Penisola anche a seguito del fatto che, il "blocco" ad Est è ceduto.

Ora i massimi pressori si trovano sui Balcani (come possiamo vedere dall'immagine) e quindi da ovest gli impulsi perturbati della depressione sopracitata riescono a penetrare con molta facilità sulle nostre regioni Centro-Settentrionali e sulla Sardegna.

Questa situazione determinerà per oggi, ma a quanto pare potrebbe essere una situazione "duratura", l'arrivo da ovest di continui impulsi instabili che porteranno piogge diffuse dapprima sulla Sardegna e sulle regioni di Nord-Ovest, ma che poi si estenderanno a parte del Centro e sul Nord-Est dove però i fenomeni potrebbero essere meno intensi che altrove.

Le regioni meridionali invece, nonostante la nuvolosità in transito in queste ore, godranno del maggiore riparo offerto dall'alta pressione e quindi sono esclusi fenomeni di rilievo, anzi sarà il sole a farla da padrone. Per quanto rigurda le temperature, si avrà un ridimensionamento soprattutto nelle zone interessate dal maltempo, ma anche al sud, non farà caldo come i giorni scorsi.... insomma l'anticipo d'estate è gi finito... almeno per ora.

Published in News dall'Italia

Page 1 of 4